Jengafilm & Fatima Abbadi per la mostra Women Through My Lens

Fatima Abbadi - Berlin 2009

Fatima Abbadi è una fotografa italo – giordana palestinese che si avvicina giovanissima alla passione per la fotografia: a 13 anni comincia a scattare per gioco grazie ad un regalo del padre, ma col tempo quello che era un passatempo di gioventù si trasforma in lavoro. Trascorre l’infanzia e l’adolescenza in Medio Oriente e si trasferisce in Italia per gli studi universitari. Poco dopo decide di frequentare un corso di fotografia professionale tenuto dal gruppo Mignon, primo in Italia per la street photography – www.mignon.it.  Nel 2009 viene accolta nel gruppo, di cui è l’unica donna.

Fatima è un’amica, con cui abbiamo avuto il piacere di collaborare l’anno scorso per il Festival Corti a Ponte, di cui è stata membro della giuria ufficiale. Abbiamo quindi deciso di sostenerla per la sua mostra personale Women Through my Lens esposta dal 13 maggio al 3 giugno 2012 presso Galleria Samonà in Via Roma a Padova. Fatima, che da sempre col suo lavoro sostiene l’emancipazione e valorizza la diversità, ha concentrato la sua attenzione sulle donne: gli scatti di questa mostra (ne potete osservare alcuni nella sua cartella pinterest dedicata WOMEN TROGH MY LENS) catturano la femminilità, l’indipendenza, l’intero mondo che spesso si intravede nello sguardo di una donna. Questi scatti vengono da diverse parti d’Europa e del Medio Oriente, e mostrano lo sguardo privilegiato ed unico dato dalla duplice appartenenza culturale di Fatima. La scelta del bianco e nero rende “sorelle” tutte le donne ritratte, di cui ci vengono delicatamente raccontati frammenti di pensiero e qualche riga della loro storia.

Lo stile di Fatima è apparentemente asciutto, senza manierismi geometrici o di altro tipo. Ciò che sbalordisce, ad uno sguardo più approfondito, è la grande capacità di cogliere in un istante un mondo intero di relazioni: donne e uomini, donne e animali, donne e oggetti. Le relazioni, quelle sottili, meno esplicite ma più evocative fanno degli scatti di Fatima il prodotto di uno stile d’artista ed elevano l’immediatezza della street photography ad una forma d’arte più matura.

Per capire fino in fondo il coraggio, l’inestinguibile passione e la determinazione che fanno di Fatima una fotografa d’eccezione vi lasciamo alle sue parole che descrivono, in una commovente lettera al Presidente Napolitano, la lotta incessante da lei vissuta ogni giorno per avere la possibilità, in un mondo ancora disgraziatamente vincolato al pregiudizio, di raccontare la sua vita e le altre attraverso la fotografia.

Volete conoscere Fatima? Dal 17 novembre al 9 dicembre, presso il Centro di Arti Visive La Castella (Palazzo La Loggia) a Motta di Livenza (TV), presenterà assieme al gruppo Mignon la mostra Questioni Personali in cui ognuno degli autori selezionerà e presenterà le proprie immagini più rappresentative. Per il team di fotografi questa soluzione rappresenta un’innovazione rispetto agli inizi, dove il percorso espositivo era il risultato di una sequenza visiva dettata dall’accostamento di un’immagine con quella successiva senza preoccuparsi di chi ne fosse l’autore. In questa occasione però le caratteristiche dello spazio espositivo vengono sfruttate per creare non solo gruppi di immagini per autore, giocando molto sulla varietà dei formati, ma anche e soprattutto per far vedere quanto sia complesso e vivace il percorso artistico dei singoli fotografi che, partendo dal denominatore comune “Street Photography”, si inoltrano in svariati territori fotografici.


 

Posted in Senza categoria | Leave a comment